Mac MDM: Cosa c’è da sapere

,
Mac MDM blog banner

Il dibattito tra Apple e Android è in corso da anni e non si concluderà presto. Alcune aziende scelgono di utilizzare solo dispositivi Android o Apple, mentre altre preferiscono combinare l’utilizzo dei due. Che la tua azienda utilizzi Android o Apple, un fatto è chiaro: il tuo team IT avrà bisogno di una gestione dei dispositivi mobili (MDM) per proteggere e gestire i tuoi dispositivi remoti. Se la tua azienda utilizza dispositivi Apple, sii consapevole che Apple è nota per la sua sicurezza; tuttavia, non è sufficiente affidare ad Apple tutto il lavoro di sicurezza, ed è per questo che l’MDM è disponibile per i Mac e altri endpoint Apple. Ecco cosa hai bisogno di sapere su Mac MDM prima di implementarlo.

Che cos’è il Mac MDM?

Il Mac MDM è la gestione dei dispositivi mobili per Mac e consente ai team IT di gestire e proteggere i dispositivi remoti. Apple conferma: “iOS, iPadOS, macOS e tvOS hanno un framework integrato che supporta la gestione dei dispositivi mobili (MDM). L’MDM consente di configurare i dispositivi in modo sicuro e wireless inviando profili e comandi al dispositivo, sia esso di proprietà dell’utente o dell’organizzazione.” In sostanza, l’MDM fornisce tutti gli strumenti e le funzionalità di cui gli amministratori IT hanno bisogno per configurare, aggiornare, gestire, monitorare e proteggere efficacemente i Mac remoti e gli altri dispositivi Apple.

Come funziona il Mac MDM?

Per impostare Mac MDM, gli amministratori IT registreranno i Mac al programma MDM di Apple. Grazie all’MDM integrato di Apple, i team IT possono configurare e gestire in modalità wireless i dispositivi remoti, indipendentemente se essi sono di proprietà dell’organizzazione o dell’utente. Questa funzione supporta le politiche BYOD o gli ambienti ibridi che consentono di utilizzare i dispositivi personali insieme a quelli dell’organizzazione. Per gestire l’MDM per i Mac e i dispositivi Apple le aziende possono utilizzare Apple Business Manager (ABM) con la loro soluzione MDM di terze parti, oppure possono scegliere di utilizzare ABM da solo.

Funzioni principali di Mac MDM

Le funzioni principali della gestione dei dispositivi mobili sono molto simili a quelle della gestione degli endpoint, con la differenza che l’MDM viene utilizzato solo per i dispositivi remoti, come smartphone, tablet o computer portatili. Le funzioni principali di Mac MDM sono:

  • Configurazione e gestione dei dispositivi
  • Aggiornamenti e sicurezza
  • Accesso e conformità
  • Distribuzione remota del software
  • Monitoraggio e reportistica
  • Assistenza tecnica

Mac MDM e BYOD

Come abbiamo menzionato, Mac MDM può supportare sia i dispositivi personali che quelli di un’organizzazione. Questa funzione dell’MDM sostiene le politiche BYOD (Bring Your Own Device), che consentono ai dipendenti di utilizzare i propri dispositivi personali per il lavoro. Il Mac MDM è anche un’ottima soluzione per le aziende che desiderano creare un ambiente ibrido e gestire sia i dispositivi Apple dell’azienda sia i Mac personali nell’ambito di una politica BYOD.

Quali sono i vantaggi del Mac MDM per le aziende?

L’utilizzo dei Mac in ambienti aziendali è cresciuto in modo significativo negli ultimi anni, passando dal 17% al 23% negli Stati Uniti. Con questo aumento di Mac sul posto di lavoro, gli amministratori IT hanno bisogno di MDM per proteggere, securizzare e gestire questi dispositivi remoti. Dopo aver implementato il Mac MDM in un ambiente IT, le aziende notano questi risultati positivi:

Migliora la gestione e il controllo IT dei dispositivi remoti

Per i team IT, lo scopo principale dell’MDM è migliorare la gestione e il controllo dei dispositivi remoti. Poiché questi endpoint non sono locali, gli amministratori IT hanno bisogno di MDM per proteggere, aggiornare, accedere e gestire i Mac e i dispositivi Apple.

Supporta ambienti di lavoro remoti e ibridi

Sebbene il lavoro a distanza sia ancora un’opzione diffusa per le aziende, il modello di lavoro ibrido ha guadagnato popolarità negli ultimi anni. Infatti, “il 74% delle aziende statunitensi utilizza o prevede di implementare un modello di lavoro ibrido permanente.” Qualunque sia il modello di lavoro scelto, l’MDM aiuterà a supportare gli ambienti di lavoro remoti e ibridi, in modo che i dipendenti possano accedere ai dati aziendali e ad altre informazioni importanti da qualsiasi luogo.

Protegge i dati e le informazioni riservate

La principale preoccupazione degli amministratori IT per i lavoratori remoti o ibridi è la sicurezza. La panoramica sui rischi del lavoro remoto di Heimdal spiega: “I lavoratori a distanza possono diventare la più grande minaccia per la sicurezza della vostra rete, mettendo a rischio i dati della vostra azienda. Lavorare da casa può potenzialmente causare violazioni di dati, furti di identità e una serie di altri risultati negativi.” Sono numerosi gli eventi che possono portare alla perdita o al furto di dati, soprattutto se i dipendenti utilizzano i propri dispositivi per le attività aziendali. L’MDM è attualmente il modo migliore per gestire e proteggere i dispositivi, gestendone l’accesso, installando da remoto gli aggiornamenti, applicando i criteri di sicurezza e altro ancora.

Si allinea agli standard di conformità

Poiché gli utenti MDM sono in grado di applicare da remoto i criteri di protezione dei dati e di svolgere altre attività di sicurezza, sono anche in grado di garantire che i dispositivi remoti e il loro utilizzo dei dati aziendali siano in linea con i standard di conformità dell’organizzazione. Ciò può includere la conformità agli standard del settore e agli standard propri di un’organizzazione.

Migliora il flusso di lavoro e la produttività

Nel corso del 2020, le organizzazioni hanno appreso che alcune persone preferiscono lavorare in sede, mentre altre preferiscono lavorare comodamente da casa. In effetti, alcuni dipendenti sono più produttivi quando lavorano da casa. Apollo Technical sostiene che “la produttività di chi lavora in modo remoto da casa è migliore di quella di chi lavora in ufficio. In media, chi lavora da casa trascorre 10 minuti in meno al giorno di improduttività, lavora un giorno in più alla settimana ed è più produttivo del 47%.” Se la tua organizzazione sceglie un modello di lavoro completamente remoto o ibrido, puoi supportare i dipendenti remoti e i loro dispositivi con l’MDM, in modo che possano migliorare i loro flussi di lavoro e aumentare i livelli di produttività.

La gestione dei dispositivi mobili è solo per i dispositivi Apple?

Sebbene la gestione dei dispositivi mobili sia uno strumento popolare da utilizzare con i Mac, l’MDM non è solo per i dispositivi Apple. È possibile utilizzare MDM anche per altri sistemi operativi, come Windows o Android. Se il tuo strumento MDM è compatibile con il sistema operativo, puoi utilizzare l’MDM per i tuoi dispositivi.

Il modo migliore per utilizzare l’MDM per la tua azienda

A causa delle pratiche BYOD e del numero sempre crescente di team che utilizzano Mac sul posto di lavoro, la gestione dei dispositivi mobili Mac sta diventando una necessità per le aziende che vogliono gestire e proteggere i loro endpoint remoti. Tuttavia, il fatto che l’MDM sia attualmente sotto i riflettori della comunità IT non vuol dire che le organizzazioni debbano ignorare gli altri endpoint. Per garantire la sicurezza dell’ambiente IT e di tutti i dispositivi endpoint, è meglio abbinare l’MDM e l’ RMM. Utilizzando questi due strumenti insieme, è possibile garantire che tutti gli endpoint rimangano sicuri e aggiornati da qualsiasi luogo. Abbina il tuo strumento MDM a NinjaOne RMM per scoprire quanto facile e veloce può essere la gestione degli endpoint.

Altre risorse MDMore MDM

Passi successivi

Per gli MSP, la scelta dell’RMM è fondamentale per il successo aziendale. Lo scopo principale di un RMM è di fornire automazione, efficienza e scalabilità in modo che l’MSP possa crescere con profitto. NinjaOne è stato classificato al primo posto nella categoria degli RMM per più di 3 anni consecutivi grazie alla nostra capacità di offrire agli MSP di ogni dimensione una piattaforma veloce, potente e facile da usare.
Per saperne di più su NinjaOne, fai un tour dal vivo o inizia la tua prova gratuita della piattaforma NinjaOne.

Ti potrebbe interessare anche

Vuoi diventare un Ninja dell’IT?

Scopri come NinjaOne può aiutarti a semplificare le operazioni IT.
Guarda una demo×
×

Guarda NinjaOne in azione!

Inviando questo modulo, accetto La politica sulla privacy di NinjaOne.

Termini e condizioni NinjaOne

Cliccando sul pulsante “Accetto” qui sotto, dichiari di accettare i seguenti termini legali e le nostre condizioni d’uso:

  • Diritti di proprietà: NinjaOne possiede e continuerà a possedere tutti i diritti, i titoli e gli interessi relativi allo script (compreso il copyright). NinjaOne ti concede una licenza limitata per l’utilizzo dello script in conformità con i presenti termini legali.
  • Limitazione d’uso: Puoi utilizzare lo script solo per legittimi scopi personali o aziendali interni e non puoi condividere lo script con altri soggetti.
  • Divieto di ripubblicazione: In nessun caso ti è consentito ripubblicare lo script in una libreria di script appartenente o sotto il controllo di un altro fornitore di software.
  • Esclusione di garanzia: Lo script viene fornito “così com’è” e “come disponibile”, senza garanzie di alcun tipo. NinjaOne non promette né garantisce che lo script sia privo di difetti o che soddisfi le tue esigenze o aspettative specifiche.
  • Assunzione del rischio: L’uso che farai dello script è da intendersi a tuo rischio. Riconosci che l’utilizzo dello script comporta alcuni rischi intrinseci, che comprendi e sei pronto ad assumerti.
  • Rinuncia e liberatoria: Non riterrai NinjaOne responsabile di eventuali conseguenze negative o indesiderate derivanti dall’uso dello script e rinuncerai a qualsiasi diritto legale o di equità e a qualsiasi rivalsa nei confronti di NinjaOne in relazione all’uso dello script.
  • EULA: Se sei un cliente NinjaOne, l’uso dello script è soggetto al Contratto di licenza con l’utente finale (EULA) applicabile.