Storia di successo

In che modo Cherry Republic ha migliorato il flusso di lavoro del supporto ai propri utenti finali grazie a Ninja

con Brian Kindt, Direttore IT, Cherry Republic
brian kindt

Endpoint supportati

200

Con Ninja dal

2019

Azienda

Cherry Republic celebra la Montmorency Tart Cherry del Michigan attraverso i suoi oltre 200 prodotti a base di ciliegie

SEDE CENTRALE

Michigan

Sito web

Cherry Republic celebra la Montmorency Tart Cherry del Michigan con la sua linea di oltre 200 prodotti a base di ciliegia che produce, confeziona, immagazzina, distribuisce e vende nei suoi negozi al dettaglio. In qualità di Direttore IT di Cherry Republic, Brian Kindt è responsabile della gestione dell’infrastruttura IT integrata verticalmente dell’azienda e distribuita in tutto lo stato del Michigan.

Nel 2019, non contento dello status quo, Brian decise di ridefinire il modo in cui il dipartimento IT di Cherry Republic forniva servizi all’azienda. “C’era un enorme divario tra i dati di cui avevamo bisogno e quelli che effettivamente il team riceveva”, spiega Brian. “Per me era molto importante essere più proattivi nel migliorare la qualità dei servizi IT offerti al resto del team di Cherry Republic”, afferma Kindt.

“Prima di passare a Ninja, eseguivamo un monitoraggio di base sui server essenziali, ma non sugli endpoint. Avevamo poca visibilità sulla rete e sui flussi di lavoro essenziali, ma le informazioni non erano sufficientemente da fornire il livello di servizio che desideravo”.

Alla ricerca di un modo migliore per ottenere la piena visibilità su rete, flussi di lavoro essenziali e altri endpoint, Brian iniziò a cercare soluzioni di gestione degli endpoint.

Scelta del giusto software di gestione IT

Il processo di valutazione di Brian si è basato principalmente su quattro criteri di selezione:

  • Soddisfare i requisiti minimi di funzionalità di Cherry Republic
  • Integrare gli strumenti che Brian e il suo team conoscevano e apprezzavano
  • Rientrare nel budget di Cherry Republic
  • Praticità

“Avevamo bisogno di uno strumento in grado di offrire completa visibilità su rete e infrastruttura, migliorare la sicurezza grazie ad antivirus e gestione delle patch, fornire strumenti che consentissero all’helpdesk di risolvere problemi e risparmiare tempo grazie all’automazione”, spiega Brian.

Contando solo su tre tecnici, la facilità di configurazione, amministrazione e uso era fondamentale per Brian. “Ninja è intuitivo e possiede un’interfaccia utente ben visibile. Oltre alle funzionalità, i requisiti minimi di configurazione, i bassi costi di gestione e la facilità d’uso di NinjaOne lo hanno reso la soluzione perfetta per il mio team”.

Utilizzo di Ninja

Dopo aver implementato Ninja in tutta l’organizzazione, il team di Brian ora ha la visibilità completa sulla rete aziendale e su quasi 200 server, workstation e portatili. “NinjaOne è fondamentale per la gestione della nostra infrastruttura IT. “È un po’ come avere un membro in più nel mio team”, afferma Brian.

Anche se il team di Brian si affida molto a Ninja per le operazioni quotidiane, non ha bisogno di passare tutto il giorno sulla piattaforma perché è in grado di automatizzare vari aspetti. “Ninja consente di automatizzare diversi processi. Il fatto che il mio team non debba passare tutto il giorno sulla piattaforma è segno che questa sta facendo il suo lavoro”.

Secondo Brian, Cherry Republic si affida a Ninja per gestire e migliorare la propria sicurezza. “Ninja protegge tutti i nostri dispositivi tramite l’applicazione automatica di patch, facendoci risparmiare molto tempo. Possiamo anche utilizzare il monitoraggio della rete di Ninja per individuare i malintenzionati monitorando Netflow, syslog ed eventi in rete”. Inoltre, il team di Brian utilizza Ninja per distribuire automaticamente la soluzione Webroot integrata a tutti gli endpoint, monitorare e risolvere minacce, operazioni che garantiscono la sicurezza della rete.

“Abbiamo potuto utilizzare la funzionalità di automazione di Ninja per risparmiare molto tempo nella configurazione e distribuzione dei dispositivi”, afferma Brian. In Cherry Republic, i nuovi dispositivi vengono configurati utilizzando le automazioni dei criteri di Ninja che impostano le configurazioni standard dei dispositivi, le quali distribuiscono le applicazioni di produttività standard, installano applicazioni line-of-business, aggiornano le configurazioni di gestione dei consumi e modificano le impostazioni del registro.

Il team di Brian si affida anche agli strumenti di gestione da remoto di Ninja per fornire un supporto più rapido agli utenti finali. “Ogni volta che l’helpdesk riceve una chiamata, accede al computer dell’utente in questione in massimo 10 secondi grazie all’integrazione di TeamViewer con un clic”. Può anche utilizzare gli strumenti interni di risoluzione, come la funzione Esplora file da remoto, l’editor del Registro di sistema, la gestione attività e lo strumento a riga di comando per fornire supporto senza interrompere l’utente.

I risultati

“Secondo me, il fatto che gli utenti finali siano più soddisfatti è il risultato più importante ottenuto dal passaggio a Ninja”, sostiene Brian. “Il flusso di lavoro del supporto agli utenti finali è migliorato notevolmente poiché abbiamo ridotto il tempo medio di risoluzione dei ticket e aumentato le nostre capacità di supporto”.

Altre storie dei clienti

con Rudy Zampieri, Titolare di Area Gui
Con Fabio Finazzi, Amministratore Delegato di Easytech
MSP RMM software by NinjaRMM

Pronto a diventare un Ninja dell’IT?

Guarda una demo×
×

Guarda NinjaOne in azione!

Inviando questo modulo, accetto La politica sulla privacy di NinjaOne.