Le migliori soluzioni per proteggersi dai malware nel 2023

Mejores soluciones antimalware para 2023 - NinjaOne

I moderni criminali informatici utilizzano le tecnologie più avanzate per accedere ai vostri sistemi, creare scompiglio e rubare i vostri dati sensibili. Nella costante “corsa agli armamenti” della sicurezza informatica, i provider IT, gli MSP e i professionisti della sicurezza stanno incorporando le stesse tecnologie avanzate per fermare questi sofisticati attacchi. In questo articolo parleremo della minaccia rappresentata dai malware e cercheremo di capire meglio cosa puoi fare per bloccare questo tipo di attacchi.

Che cos’è un malware?

La sicurezza informatica è una sfida continua. I criminali informatici innovano e migliorano costantemente le loro tecniche di infiltrazione, e i professionisti IT si tengono al passo con questi progressi utilizzando gli strumenti più aggiornati. Tra gli strumenti più essenziali a loro disposizione ci sono i software antimalware e antivirus. Il termine “malware” nasce da una combinazione di parole che deriva da “software maligno” e descrive un attacco digitale progettato per infiltrarsi in singoli computer o in grandi reti di sistema. I malware possono essere creati per danneggiare i sistemi, ottenere un accesso non autorizzato ai dati o bloccare un’intera rete.  Gli strumenti di difesa dai malware sono importanti perché l’infezione da malware è la minaccia informatica più comune che gli utenti devono affrontare attualmente. Spesso viene utilizzato per rubare dati a scopo di lucro, come arma in attacchi state-sponsored, come forma di protesta digitale da parte di hacktivisti o per chiedere un riscatto alle aziende.  Malware è un termine generico che identifica una serie di software dannosi, tra cui trojan, worm e ransomware. In particolare, le tipologie di malware più comuni sono:

  • Ransomware – Una minaccia già nota, il ransomware impedisce l’accesso a un particolare sistema informatico fino a quando la vittima non versa del denaro.
  • Worms – Copiano automaticamente il loro codice maligno da un sistema all’altro. I worm non hanno bisogno di essere collegati a un’applicazione software per infiltrarsi in un computer o in una rete.
  • Trojan – Un tipo di virus che induce l’utente ad aprirlo ed eseguirlo, mascherandosi da file o URL innocuo.
  • Spyware – Raccoglie informazioni sull’utente e le invia a un criminale informatico che intende danneggiarlo o rendere pubblici i suoi dati.
  • Adware – Mostra automaticamente annunci (spesso invadenti) all’utente, mentre questo è online.

Che cos’è una soluzione anti-malware?

Il nome dice già tutto. Un anti-malware è uno strumento necessario per proteggere le reti e i dati dagli attacchi malware. Un software anti-malware è lo strumento più importante per un MSP o un professionista IT quando deve individuare e rimuovere un malware dal computer di un cliente. Il primo software anti-malware utilizzava un database di semplici “firme” per individuare tracce di malware noti. Quando lo strumento anti-malware eseguiva la scansione di un computer, cercava appunto queste tracce. Qualsiasi malware rilevato veniva quindi messo in quarantena o eliminato.  Gli anti-malware basati sulla firma sono ancora oggi utilizzati, ma i criminali informatici possono evitare di essere fermati da questi software, modificando qualcosa nel codice in modo che la firma del virus non venga più riconosciuta.  I professionisti della sicurezza informatica avevano bisogno di un nuovo modo per rilevare i malware e si sono rivolti all’euristica. Il rilevamento di tipo euristico è progettato per cercare modelli di comportamento sospetti invece che firme specifiche. Quando un software cerca di “comportarsi in modo maligno” facendo qualcosa che normalmente, se fosse legittimo, non farebbe, ecco che viene segnalato come malware.  La maggior parte dei moderni software anti-malware impiega una potente combinazione di rilevamento delle firme, analisi euristica e qualche forma di Machine Learning (ML). Un approccio ML (a cui talvolta si fa riferimento parlando anche di Intelligenza Artificiale) non analizza solo ciò che il software fa, ma anche la sua configurazione.  Questo consente allo strumento di analsi di utilizzare l’euristica comportamentale in un modello di rilevamento e di migliorare continuamente i propri algoritmi attraverso una sorta di addestramento continuo. I sistemi basati su ML rappresentano il massimo grado di automazione dei sistemi di sicurezza e richiedono un intervento minimo dell’analista o in generale dell’uomo per funzionare. Nella continua lotta contro le intrusioni di malware si è fatta strada di recente un’altra tecnologia: il sandboxing. Il sandboxing esegue il software in una “sandbox” sicura (una macchina virtuale che simula l’ambiente reale). Il software può quindi osservare il comportamento del programma per determinarne la funzione e gli eventuali danni che potenzialmente potrebbe causare. 

Qual è la differenza tra software anti-malware e antivirus?

Il termine “anti-malware” è spesso usato in modo intercambiabile con “antivirus”, ma questi due programmi software sono molto diversi. Anche in questo caso, il nome dice già tutto. L’anti-malware si concentra sull’isolamento e la rimozione proattivi della specifica minaccia rappresentata dall’intrusione di un malware. Il termine malware, come indicato sopra, include worm, trojan, spyware, ransomware e adware.  La cosa più importante è che l’anti-malware adotta un approccio proattivo nella ricerca e nell’eliminazione di queste minacce. L’antivirus (AV) è invece più uno strumento di difesa reattivo. L’AV è progettato per gestire tutti gli altri virus e file dannosi che non sono esplicitamente identificati come malware. Gli MSP utilizzano l’AV per proteggersi da virus noti e più facili da identificare.  Essendo proattivo, l’anti-malware è una soluzione utilizzata contro i virus più recenti e con alla base una tecnologia innovativa, che il software antivirus non è in grado di rilevare o eliminare.  Sia l’antimalware che l’AV sono strumenti necessari. Usati insieme, questi strumenti ti permettono di proteggere te stesso e i tuoi clienti dalla maggior parte delle minacce informatiche di oggi.

Caratteristiche comuni dei software anti-malware

Sul mercato esistono numerosi strumenti anti-malware tra cui scegliere. Ognuna ha le proprie caratteristiche e i propri vantaggi, ma ci sono alcune caratteristiche comuni che troverai nelle migliori soluzioni anti-malware:

  1. Database cloud-based 

La maggior parte degli strumenti utilizza un database cloud-based per l’analisi degli attacchi malware. Ogni software malware ha la propria firma e il software anti-malware agisce inviando la sequenza sospetta di codice alla piattaforma cloud-based per confrontarla con le firme maligne già conosciute. La natura cloud-based dei moderni database è importante perché consente di effettuare aggiornamenti in tempo reale sulle minacce appena scoperte. 

  1. Protezione dai malware privi di file

I malware privi di file sono ritenuti generalmente i più pericolosi perché colpiscono direttamente il sistema operativo di una rete. I criminali informatici tendono a utilizzare questo metodo di distribuzione dei malware per le intrusioni più significative, soprattutto perché in questo modo il malware può restare nel sistema anche molto a lungo. 

  1. Analisi euristica

Come abbiamo detto in precedenza, i moderni anti-malware devono essere in grado di analizzare il comportamento e la configurazione dei file all’interno di un ambiente IT. Se il file presenta comportamenti o caratteristiche pericolosi, viene segnalato come malware e messo in quarantena o rimosso.

  1. Sandboxing

Il sandboxing è fondamentale per difendersi dagli attacchi malware più avanzati. Le intrusioni malware più sofisticate possono cambiare i loro schemi di comportamento per evitare di essere rilevate tramite firma o analisi euristica. Uno strumento in grado di isolare un file in una sandbox sicura può eseguire un’analisi euristica e analizzare il file dopo che è stato eseguito, alla ricerca di comportamenti sospetti che altrimenti sarebbero difficili o impossibili da rilevare.

  1. Un antivirus integrato

Dato che AV e anti-malware lavorano insieme, alcune soluzioni li combinano in un unico strumento. In questo modo si elimina la necessità di eseguire due strumenti indipendenti e la possibile latenza che ne può derivare. 

  1. Rilevamento basato sulla firma

Nessuno strumento di difesa dai malware è completo senza un sistema di rilevamento basato sulle firme. Anche se è il metodo più vecchio per rilevare il malware, resta comunque efficace nella sua semplicità. Dato ogni virus ha un codice unico, il rilevamento delle firme rimane un modo efficace per individuare minacce note.

Strumenti anti-malware più diffusi

BitDefender

Bitdefender è diventato sinonimo di anti-malware nel mondo IT. Gli utenti ne apprezzano l’interfaccia elegante, le ottime caratteristiche in termini di sicurezza e l’eccellente assistenza 24/7.  BitDefender offre scansioni base di rilevamento di firme e protezione in tempo reale, come ci si aspetta da una soluzione completa. Alcuni tra i diversi piani disponibili includono anche un firewall che consente agli utenti di impostare eccezioni per programmi specifici, un gestore di password e una VPN. 

Kaspersky Anti-Malware

Kaspersky riesce ad offrire agli utenti un gran numero di funzioni pur rimanendo facile da usare. Questo strumento è noto per la libertà che offre nella configurazione delle scansioni e per le opzioni di pianificazione particolarmente comode e pratiche. La protezione in tempo reale, oltre a lavorare sul tipico range di prodotti e servizi protetti da un anti-malware, si estende anche alla protezione delle webcam e alla sicurezza delle transazioni online. Come nel caso di BitDefender, alcuni abbonamenti consentono di accedere a funzioni extra come un gestore di password, backup nel cloud, parental control o VPN.

Avast Antivirus

Avast Antivirus è un concorrente forte con eccellenti benchmark di prestazioni. Alcuni utenti segnalano che l’assistenza clienti di Avast può essere carente e che le scansioni complete del sistema possono richiedere molto tempo e risorse. Detto questo, Avast offre un ottimo elenco di funzionalità. Tra queste caratteristiche c’è una soluzione sandbox molto pratica, grazie alla quale gli utenti possono eseguire programmi o file sospetti senza causare danni al sistema. 

NinjaOne Protect

NinjaOne Protect offre una soluzione completa per difendere gli ambienti attaccati da ransomware e per migliorare la velocità di risposta e la resilienza di un sistema Supportato da BitDefender, questa soluzione offre una visualizzazione centralizzata per una gestione semplice, oltre a funzionalità di rilevamento e risposta degli endpoint (EDR) che aiutano a identificare, contenere e risolvere automaticamente le minacce. I partner MSP di NinjaOne riferiscono che NinjaOne Protect è molto facile da usare e si integra perfettamente nei loro flussi di lavoro esistenti. Per i professionisti IT che già utilizzano NinjaOne per il monitoraggio e la gestione remota, questa soluzione anti-malware è un’ottima scelta. 

Scegliere la migliore soluzione anti-malware per la tua azienda o il tuo MSP

Sebbene l’anti-malware sia fondamentale per la difesa da una minaccia specifica, la soluzioni più moderne non si limitano a isolare e rimuovere i file dannosi. Come abbiamo visto, aggiunte come la VPN e l’AV integrato contribuiscono a migliorare lo stato di salute generale dei tuoi sistemi o di quelli dei tuoi clienti.  Ottenere il massimo da una soluzione anti-malware di ultima generazione richiede un po’ di impegno. Per ottenere risultati ottimali, la scelta dello strumento più adatto alle tue esigenze è importante, così come lo è la sua configurazione e gestione.  Fai una lista delle funzionalità di cui hai bisogno e trova il modo migliore per integrare l’anti-malware con gli altri strumenti per la sicurezza informatica. Per gli MSP, dovrai cercare uno strumento affidabile e multitenant che si integri con le tue soluzioni principali per la sicurezza.  Non sei ancora un partner Ninja? Siamo pronti ad aiutarti a proteggere la tua azienda o i tuoi clienti MSP con strumenti avanzati e integrati come NinjaOne Protect. Se sei pronto a diventare un partner di NinjaOne, programma una Dimostrazione o attiva una prova di 14 giorni e scopri perché oltre 9000 clienti hanno già scelto Ninja come partner per la sicurezza e l’RMM.

Passi successivi

Le basi della sicurezza dei dispositivi sono fondamentali per lo stato della tua sicurezza complessiva. NinjaOne semplifica l’applicazione di patch, l’hardening, la protezione ed il backup di tutti i dispositivi in modo centralizzato, da remoto e anche su larga scala.

Ti potrebbe interessare anche

Vuoi diventare un Ninja dell’IT?

Scopri come NinjaOne può aiutarti a semplificare le operazioni IT.
Guarda una demo×
×

Guarda NinjaOne in azione!

Inviando questo modulo, accetto La politica sulla privacy di NinjaOne.

Termini e condizioni NinjaOne

Cliccando sul pulsante “Accetto” qui sotto, dichiari di accettare i seguenti termini legali e le nostre condizioni d’uso:

  • Diritti di proprietà: NinjaOne possiede e continuerà a possedere tutti i diritti, i titoli e gli interessi relativi allo script (compreso il copyright). NinjaOne ti concede una licenza limitata per l’utilizzo dello script in conformità con i presenti termini legali.
  • Limitazione d’uso: Puoi utilizzare lo script solo per legittimi scopi personali o aziendali interni e non puoi condividere lo script con altri soggetti.
  • Divieto di ripubblicazione: In nessun caso ti è consentito ripubblicare lo script in una libreria di script appartenente o sotto il controllo di un altro fornitore di software.
  • Esclusione di garanzia: Lo script viene fornito “così com’è” e “come disponibile”, senza garanzie di alcun tipo. NinjaOne non promette né garantisce che lo script sia privo di difetti o che soddisfi le tue esigenze o aspettative specifiche.
  • Assunzione del rischio: L’uso che farai dello script è da intendersi a tuo rischio. Riconosci che l’utilizzo dello script comporta alcuni rischi intrinseci, che comprendi e sei pronto ad assumerti.
  • Rinuncia e liberatoria: Non riterrai NinjaOne responsabile di eventuali conseguenze negative o indesiderate derivanti dall’uso dello script e rinuncerai a qualsiasi diritto legale o di equità e a qualsiasi rivalsa nei confronti di NinjaOne in relazione all’uso dello script.
  • EULA: Se sei un cliente NinjaOne, l’uso dello script è soggetto al Contratto di licenza con l’utente finale (EULA) applicabile.