4 grandi rischi per la propria attività di MSP: E consigli utili per ridurli

Conversazioni utili sui rischi per gli MSP: riepilogo della chat in diretta per gli MSPEssere a capo di un’azienda IT non è per i deboli di cuore. Il rischio fa indubbiamente parte del gioco, ma secondo gli MSP più esperti e di successo, i titolari possono adottare diverse misure fondamentali per ridurre i rischi legati agli MSP e avere una marcia in più rispetto alla concorrenza. Invece di essere preparate e proattive, molte aziende si ritrovano a dover reagire rapidamente ai rischi che si presentano, e ciò sembra l’unica strada da percorrere: una sorta di “whack-a-mole” aziendale, in mancanza di un termine più appropriato. In questa Chat in diretta per gli MSP il nostro gruppo di professionisti IT comprendeva Tom Lawrence, veterano del settore MSP, titolare da lungo tempo di Lawrence Technology Services e voce influente su Youtube nello spazio IT e MSP, nonché Georg Dauterman, un collega veterano MSP, CISSP e presidente di Valiant Technology. Il gruppo ha esaminato alcuni rischi importanti con quali gli MSP si confrontano, offrendo esperienze reali e conversazioni utili sui rischi più significativi che gli MSP devono affrontare oggigiorno e sul modo migliore per ridurli. In questo riepilogo, condivideremo l’intera registrazione e offriremo momenti di facile lettura della conversazione del nostro gruppo sui rischi per gli MSP. Passa alla sezione di tuo interesse qui sotto:

Cosa sono le chat in diretta per gli MSP?

Abbiamo lanciato la serie di MSP Live Chats per dare ai nostri partner un forum per connettersi direttamente tra loro e con i migliori esperti del settore. Queste sessioni non sono fatte di discorsi o presentazioni, ma sono completamente interattive e costruite attorno alla partecipazione attiva. Ti invitiamo a partecipare alla discussione! Logo della MSP Live Chats

Registrazione completa

4 rischi principali per gli MSP e suggerimenti per ridurli

1) Perdere il cliente più importante

Come dice il detto classico, non mettere tutte le uova in un solo paniere.  Tom Lawrence ha raccontato la storia di quando lavorava in azienda presso un’organizzazione che traeva il 92% delle sue entrate dalla Ford.   Tom e i suoi colleghi erano soliti scherzare su questa dipendenza da un unico cliente dicendo: “Quando Ford aveva il raffreddore, noi avevamo l’influenza.”   Un’altra esperienza condivisa da Tom Lawrence riguarda la fornitura di servizi IT a un cliente dell’amministrazione locale. Le elezioni significano cambiamento, e a volte questo cambiamento significa che sarai sostituito da un fornitore di servizi IT più “schierato”. Per quanto riguarda la riduzione di questo rischio, Tom ha offerto i seguenti suggerimenti:

Ascolta Tom Lawrence che racconta l’intera storia e condividi i suoi consigli qui sotto:   https://youtu.be/RpVvA2_XRCE?t=2081

2) Un grave incidente di sicurezza

Non è possibile ridurre al 100% il rischio di sicurezza; è un problema che tutte le aziende devono affrontare. Detto ciò, il modo in cui rispondi e comunichi a un cliente un grave incidente di sicurezza può essere la vera svolta quando si tratta di ridurre il rischio di cybersecurity.  Sia Tom Lawrence che Georg Dauterman hanno offerto un’ampia panoramica sulla loro esperienza di risposta a un incidente di sicurezza, ma Tom Watson ha sintetizzato tutto dicendo:

“La documentazione e la trasparenza nei confronti dell’utente finale sono i modi migliori per ridurre questo tipo di rischio.

Tom Watson foto   – Tom Watson, Channel Chief Advisor di NinjaOne     Guarda l’intera conversazione sulla riduzione di un grave incidente di sicurezza qui sotto:  https://youtu.be/RpVvA2_XRCE?t=2672

3) Investire negli strumenti sbagliati

“Quando parlo con i fornitori di strumenti, vedo quella città scintillante su una collina e subito penso: Oh sì, tutti lavoreranno con questo strumento in tre mesi. Sarà un fantastico cambiamento di gioco. E poi, un anno dopo, non abbiamo ancora implementato questo strumento e il nostro team si chiede: Che cosa è successo, ragazzi?”

Georg Dauterman   – Georg Dauterman, Presidente di Valiant Technology     I pericoli dell’overtooling sono molto reali e questa pratica comporta anche gravi effetti collaterali. Dalla confusione dei dipendenti all’aumento di fornitori che portano via dollari preziosi, i pericoli dell’overtooling sono qualcosa di cui i titolari di MSP devono essere consapevoli.  È essenziale prestare attenzione agli strumenti che si introducono e assicurarsi che ogni nuovo strumento serva a uno scopo specifico per la tua azienda. Spesso i titolari di MSP rimangono bloccati nei modelli di Reddit che offrono un elenco di strumenti che hanno cambiato in meglio la loro attività, ma questi strumenti hanno aiutato la loro attività; potrebbero essere un’ancora per la tua. Non lasciarti sorprendere mentre versi denaro mese dopo mese ad un fornitore che non utilizzi. 

Il modo migliore per ridurre questo rischio è quello di verificare i propri strumenti. Tom Watson raccomanda di effettuare una verifica di tutti gli strumenti per i quali viene emessa una fattura ogni sei mesi. Se il tuo team non ha utilizzato uno strumento dopo l’acquisto, probabilmente è arrivato il momento di abbandonarlo.  Guarda l’intera conversazione sull’overtooling e sulle verifiche tecnologiche qui sotto:  https://youtu.be/RpVvA2_XRCE?t=1700

4) Problemi di assunzione e riduzione del personale

L’assunzione e il reclutamento, soprattutto di venditori in un ambiente tecnico, possono essere impegnativi, ma aspettare troppo a lungo per assumere un professionista delle vendite può limitare la crescita dell’azienda, mentre l’assunzione del venditore sbagliato comporta anche potenziali problemi di reputazione di cui dovresti essere consapevole.  I professionisti delle vendite rappresentano la tua azienda nella community in occasione di eventi, webinar e in ogni telefonata di vendita che effettuano. Sono la punta di diamante della tua azienda quando si tratta di andare sul mercato.  Tom Lawrence ha raccontato la sua esperienza personale di assunzione di un venditore con problemi di alcolismo. Questo problema ha ulteriormente avuto un impatto negativo sulle sue relazioni con i membri della camera di commercio locale, quindi i rischi sono significativi.  Per ridurre questo rischio è necessario creare processi di onboarding migliori e creare metriche trasparenti, che il venditore possa condividere con il leader aziendale.  Per vedere l’intero scambio di opinioni sulle sfide delle assunzioni e su come affrontarle:  https://youtu.be/RpVvA2_XRCE?t=540 Nell’attuale mercato del lavoro basato sui candidati, non bisogna dimenticare i rischi di una pipeline di reclutamento in fase di stallo e di burnout dei dipendenti a causa della mancanza di personale e dell’aumento del carico di lavoro. Ecco alcune risorse per ridurre il burnout e l’abbandono dei dipendenti: 

È rischioso essere un imprenditore

Tutti gli imprenditori sanno che essere a capo di un’azienda, grande o piccola che sia, comporta dei rischi. Ma i migliori imprenditori hanno implementato tattiche e strategie per ridurre questo rischio, mettendosi in vantaggio rispetto alla concorrenza.  Per ulteriori contenuti sulla riduzione dei rischi per la tua attività di MSP, l’anno scorso abbiamo invitato Colin Knox, fondatore e CEO di Gradient MSP, a partecipare alla chat live per parlare a lungo di questo argomento. Consulta questo blog per scoprire i suoi tre consigli per rafforzare la tua posizione

Non perderti la nostra prossima Live Chat per gli MSP!

I riassunti delle nostre chat dal vivo sono interessanti, ma vederle in tempo reale è ancora meglio. Scopri quando si terrà il prossimo incontro e partecipa alla conversazione con i tuoi colleghi.

Passi successivi

Per gli MSP, la scelta dell’RMM è fondamentale per il successo aziendale. Lo scopo principale di un RMM è di fornire automazione, efficienza e scalabilità in modo che l’MSP possa crescere con profitto. NinjaOne è stato classificato al primo posto nella categoria degli RMM per più di 3 anni consecutivi grazie alla nostra capacità di offrire agli MSP di ogni dimensione una piattaforma veloce, potente e facile da usare.
Per saperne di più su NinjaOne, fai un tour dal vivo o inizia la tua prova gratuita della piattaforma NinjaOne.

Ti potrebbe interessare anche

Vuoi diventare un Ninja dell’IT?

Scopri come NinjaOne può aiutarti a semplificare le operazioni IT.
Guarda una demo×
×

Guarda NinjaOne in azione!

Inviando questo modulo, accetto La politica sulla privacy di NinjaOne.

Termini e condizioni NinjaOne

Cliccando sul pulsante “Accetto” qui sotto, dichiari di accettare i seguenti termini legali e le nostre condizioni d’uso:

  • Diritti di proprietà: NinjaOne possiede e continuerà a possedere tutti i diritti, i titoli e gli interessi relativi allo script (compreso il copyright). NinjaOne ti concede una licenza limitata per l’utilizzo dello script in conformità con i presenti termini legali.
  • Limitazione d’uso: Puoi utilizzare lo script solo per legittimi scopi personali o aziendali interni e non puoi condividere lo script con altri soggetti.
  • Divieto di ripubblicazione: In nessun caso ti è consentito ripubblicare lo script in una libreria di script appartenente o sotto il controllo di un altro fornitore di software.
  • Esclusione di garanzia: Lo script viene fornito “così com’è” e “come disponibile”, senza garanzie di alcun tipo. NinjaOne non promette né garantisce che lo script sia privo di difetti o che soddisfi le tue esigenze o aspettative specifiche.
  • Assunzione del rischio: L’uso che farai dello script è da intendersi a tuo rischio. Riconosci che l’utilizzo dello script comporta alcuni rischi intrinseci, che comprendi e sei pronto ad assumerti.
  • Rinuncia e liberatoria: Non riterrai NinjaOne responsabile di eventuali conseguenze negative o indesiderate derivanti dall’uso dello script e rinuncerai a qualsiasi diritto legale o di equità e a qualsiasi rivalsa nei confronti di NinjaOne in relazione all’uso dello script.
  • EULA: Se sei un cliente NinjaOne, l’uso dello script è soggetto al Contratto di licenza con l’utente finale (EULA) applicabile.