Le 8 migliori soluzioni di gestione degli endpoint

Endpoint management

La maggior parte delle organizzazioni moderne trarrebbe vantaggio dall’uso di una soluzione di gestione degli endpoint. Tutte le aziende che utilizzano computer, stampanti, tablet o altri dispositivi IT di questo tipo, i cosiddetti endpoint, hanno bisogno di un modo efficiente e affidabile per mantenere, monitorare e proteggere tali dispositivi. È qui che entrano in gioco gli strumenti di gestione degli endpoint. I settori ad alta intensità tecnologica come la finanza, la sanità, l’informatica e l’ingegneria hanno molto da guadagnare utilizzando i giusti metodi e prodotti di protezione/gestione degli endpoint. Questo articolo tratterà i seguenti argomenti:

  • Che cosa sono la gestione e la protezione degli endpoint?
  • Caratteristiche degli strumenti di gestione degli endpoint
  • Come scegliere una soluzione di gestione degli endpoint
  • Panoramica delle 8 migliori soluzioni per endpoint

Panoramica della gestione e della protezione degli endpoint

Il software di gestione degli endpoint monitora continuamente i dispositivi in un ambiente IT, controllando e mantenendo lo stato dei dispositivi connessi alla rete.  Gli strumenti di gestione degli endpoint accelerano e semplificano il processo automatizzando alcune attività, fornendo letture sullo stato dei dispositivi e consentendo una gestione IT più proattiva. Il software contribuisce alla gestione degli asset, consentendo agli utenti di tenere conto di tutti gli endpoint e di intervenire preventivamente per aggiornare, proteggere o sostituire i dispositivi. Un’altra funzione della maggior parte delle soluzioni di gestione degli endpoint è quella di automatizzare o semplificare gli aggiornamenti software, in quanto la gestione delle patch è necessaria per un ambiente IT sicuro. Il software di protezione degli endpoint fornisce ulteriori soluzioni di sicurezza per proteggere e gestire i dispositivi sulla rete aziendale. Sono progettate per proteggere dalle minacce alla sicurezza che entrano o sono rivolte all’endpoint e lavorano per normalizzare le misure di sicurezza su più dispositivi. La protezione degli endpoint è necessaria per proteggersi da molti attacchi moderni, come gli attacchi zero-day e il ransomware, solo per citarne alcuni.  Le soluzioni per endpoint offrono in genere ai professionisti IT una console centrale che consente di visualizzare e gestire molti endpoint contemporaneamente. Da questa console di gestione principale, gli amministratori possono visualizzare quasi tutta la loro infrastruttura di rete, visualizzare l’attività degli utenti e della rete, eseguire report ed effettuare scansioni del sistema per proteggersi continuamente dalle minacce informatiche.

Funzioni di gestione degli endpoint

Molti prodotti per la sicurezza di rete e la sicurezza web contengono strumenti che aiutano a proteggere gli endpoint. Purtroppo, questi componenti aggiuntivi raramente sono sufficienti a fornire una copertura sufficiente. È meglio scegliere un programma di sicurezza incentrato sugli endpoint appositamente per questo compito.  Cosa si potrebbe perdere altrimenti? Un esempio è il blocco dei dispositivi, una funzione quasi del tutto esclusiva del software di protezione degli endpoint. Questa funzione identifica le penetrazioni nella rete o i dispositivi compromessi e limita l’accesso fino a quando non viene trovata una soluzione. Un’altra caratteristica esclusiva è la possibilità di controllare completamente l’accesso e la gestione dei dispositivi dalla piattaforma endpoint. Il controllo degli accessi è importante per la sicurezza e la conformità, in quanto gli amministratori devono concedere diversi livelli di accesso secondo il principio del minimo privilegio.  Le seguenti sono altre funzioni di gestione degli endpoint che consentono una sicurezza ottimale:

  • Copertura della piattaforma – Necessaria quando gli utenti accedono alla rete con diversi tipi di computer, telefoni, tablet e altri dispositivi.
  • Controllo dei dispositivi – Gestione aggiuntiva dell’accessibilità alla rete degli utenti su laptop e dispositivi mobili.
  • Controllo del Web – Filtraggio dei siti Web (filtraggio DNS) che consente l’inserimento in whitelist per applicare i protocolli di conformità e ridurre al minimo la navigazione Web a rischio sulla rete.
  • Controllo applicazioni – Blocca l’accesso degli utenti a determinate applicazioni specificate.
  • Gestione degli asset – Rileva e tiene traccia di ogni asset di rete e della sua attività e manutenzione. 
  • Isolamento del sistema – Mette in quarantena le attività pericolose interrompendo la connessione di rete o disattivando temporaneamente le applicazioni.
  • Intelligence degli Endpoint – Analisi per esaminare i dati di intelligence sulle minacce e ottenere informazioni su endpoint specifici.
  • Firewall – Protegge i dispositivi da una serie di intrusioni e minacce malware.
  • Rilevamento malware – Avverte gli utenti della presenza di malware e ransomware.
  • Segnalazione degli incidenti – Genera rapporti sulle vulnerabilità, i rischi e l’utilizzo relativi alla rete e all’infrastruttura.
  • Assistenza per la conformità – Monitoraggio e applicazione delle politiche di sicurezza per quanto riguarda gli audit e la sicurezza dell’infrastruttura.

8 scelte principali per la gestione degli endpoint

Tutte le organizzazioni con più di qualche dispositivo trarranno vantaggio dall’utilizzo di una soluzione di gestione degli endpoint dedicata. L’investimento in questo software elimina la necessità di installare individualmente il software su ogni singolo dispositivo informatico dell’ufficio. Anche la gestione dell’IT diventa più semplice e meno dispendiosa in termini di risorse, in quanto il software offre un unico luogo in cui gestire i criteri di sicurezza aziendali in tutta la rete IT, nonché impostare filtri, opzioni e funzionalità su scala. Quale soluzione di gestione degli endpoint è la migliore? La soluzione migliore è quella che si adatta alle proprie esigenze specifiche. Di seguito viene presentata una panoramica di 8 dei principali strumenti di sicurezza per gli endpoint disponibili.

1) NinjaOne

NinjaOne offre un software di gestione degli endpoint costruito appositamente per aiutare a proteggere le risorse e le informazioni digitali della propria organizzazione. Ninja Endpoint Management è una soluzione di gestione degli endpoint basata al 100% sul cloud, con un’esperienza utente intuitiva e una console centralizzata. La nostra soluzione consente di monitorare, gestire in modo proattivo e rimediare a tutti gli endpoint contemporaneamente attraverso un unico pannello. 

2) Sequretek

Sequretek è un fornitore globale di sicurezza informatica che offre sicurezza end-to-end per il monitoraggio delle minacce, la risposta agli incidenti e la governance degli accessi. La loro piattaforma per endpoint basata sull’intelligenza artificiale comprende tre prodotti che contribuiscono ciascuno a uno stack di sicurezza completo:

  • Percept EDR combina il rilevamento e la risposta degli endpoint con l’apprendimento automatico per impedire ai file dannosi di infettare gli endpoint. 
  • Percept IGA è uno strumento basato sul cloud che aiuta a garantire la conformità con i requisiti normativi e abilita le funzionalità SSO e MFA.
  • Percept XDR protegge da malware, phishing, attacchi web e minacce emergenti e offre una risposta automatica agli incidenti basata su SOAR.

3) MalwareBytes for Business

L’EDR di Malwarebytes combina la prevenzione di una soluzione di protezione degli endpoint con una serie di strumenti per rilevare, analizzare e risolvere le minacce alla sicurezza. Questo strumento offre una protezione in tempo reale da malware, ransomware, exploit zero-day, attacchi brute force, phishing e altre minacce. Malwarebytes EDR è ospitato nel cloud e offre una gestione centralizzata degli endpoint mantenendo ridotto l’ingombro sui singoli dispositivi.

4) Microsoft System Center

Microsoft System Center fa parte del sistema MS Cloud Management che offre la gestione centralizzata degli endpoint. Questa soluzione aiuta a gestire le risorse, l’automazione, la distribuzione e il monitoraggio efficace. MSC può essere utilizzato sia nel cloud privato che in quello pubblico.

5) Webroot Business Endpoint Protection

Il Webroot Endpoint Manager, basato sul web, notifica agli utenti quali endpoint necessitano di un aggiornamento e se sono stati esposti a minacce informatiche. Una funzione di ultimo contatto consente di rimuovere facilmente dall’elenco dei dispositivi gli endpoint non più utilizzati. L’installazione è facile e non intrusiva, poiché Webroot EM è stato concepito per essere molto semplice da distribuire e utilizzare.

6) Rippling

Rippling offre un modo per gestire le risorse umane, l’IT e la finanza in un’unica piattaforma unificata per la forza lavoro. L’idea è che collegare tutti questi sistemi aziendali a un’unica piattaforma consenta alle aziende di automatizzare tutto il lavoro manuale che normalmente devono svolgere per apportare modifiche ai dipendenti.  Se si utilizza l’onboarding come esempio, l’utente può impostare la maggior parte del libro paga, l’assicurazione sanitaria, il computer di lavoro e le applicazioni di terze parti di un nuovo dipendente con un solo clic. È importante notare, tuttavia, che combinando gli strumenti a volte si ottiene una soluzione eccessivamente limitata. Su scala, Rippling potrebbe non avere la ricchezza di funzioni e l’attenzione completa alla sicurezza degli endpoint per offrire lo stesso livello di protezione che può fornire uno strumento più incentrato sull’IT. 

7) ESET Protect Advanced

ESET sviluppa software e servizi di sicurezza informatica per proteggere aziende, infrastrutture critiche e consumatori da sofisticate minacce alla sicurezza informatica. Offrono soluzioni che si concentrano sul rilevamento e sulla risposta degli endpoint, oltre che sulla crittografia e sull’MFA. I loro strumenti, a quanto pare, sono facili da usare e forniscono una scansione e una protezione non invasiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7, per mantenere gli utenti al sicuro e le aziende funzionanti. La soluzione ESET include il sandboxing nel cloud per aiutare a prevenire le minacce zero-day e la capacità di crittografia del disco per una maggiore protezione dei dati. Secondo lo sviluppatore, ESET Endpoint Security è in grado di rilevare il malware prima, durante e dopo l’esecuzione, utilizzando l’apprendimento automatico e i big data per bilanciare le prestazioni, il rilevamento e ridurre al minimo i falsi positivi.

8) Symantec End-user Endpoint Security

Symantec Endpoint Protection (SEP) è una soluzione per endpoint progettata per proteggere dagli attacchi malware, compresi gli attacchi mirati, le minacce persistenti avanzate e le minacce zero-day. Il loro strumento fonde tecnologie essenziali e di nuova generazione in un unico client leggero e in un’unica console di gestione. Consente di ottenere una protezione sia fisica che virtuale nella maggior parte degli ambienti IT, facilitando al contempo una risposta orchestrata su scala .

Che altro cercare nella gestione degli endpoint software

La maggior parte dei software di protezione degli endpoint utilizza un approccio di sicurezza a più livelli, tra cui firewall e crittografia dei dati, per identificare e sequestrare le potenziali minacce informatiche. Potrebbe essere necessario prendere in considerazione ulteriori funzioni di prevenzione delle minacce avanzate, come il sandboxing, per raggiungere il livello di sicurezza necessario. (Il sandboxing è una tecnica che mette in quarantena i file sospetti in un ambiente sicuro per evitare l’infezione dei sistemi operativi reali). Il rilevamento delle minacce in tempo reale è un altro must nel panorama moderno delle minacce informatiche. La maggior parte dei software di protezione degli endpoint offre un’analisi delle minacce in tempo reale che cattura le minacce alla sicurezza anche se emergenti e non documentate. Questa funzione consente di registrare nuovi modelli di attacco e di correlarli con i dati esistenti per rilevare e bloccare anche gli attacchi più recenti. La rendicontazione è una caratteristica importante, soprattutto per le organizzazioni che devono preoccuparsi della conformità alle normative. La soluzione per la sicurezza degli endpoint deve essere in grado di generare report personalizzati e completi sulle reti scansionate e sulle vulnerabilità identificate. La funzione di reporting dovrebbe idealmente aiutarvi a ordinare e raccogliere i dati per analizzare e classificare i problemi in base al grado di rischio e di sfruttabilità. I prezzi e il budget sono sempre un fattore determinante. La maggior parte degli strumenti per endpoint utilizza un modello di prezzo basato sul numero di sistemi inclusi, sul tipo di software e sulle funzionalità incluse. Le organizzazioni possono spesso ridurre notevolmente il budget IT scegliendo uno strumento per gli endpoint in bundle con altri strumenti IT essenziali (come lo strumento RMM). Questo è il motivo per cui NinjaOne è diventato la scelta migliore per le soluzioni di protezione degli endpoint.

Conclusione

Se la tua azienda ha più di qualche dipendente, probabilmente avrai bisogno di una soluzione di gestione degli endpoint per garantire operazioni sicure e senza intoppi. Sono finiti i tempi in cui i prodotti AV gratuiti erano sufficientemente efficaci per proteggere dalle minacce. Con un numero maggiore di persone che utilizzano la tecnologia, soprattutto da remoto, e un numero maggiore di endpoint che possono essere presi di mira da un cyberattacco, le protezioni aggiuntive offerte da strumenti di protezione e gestione degli endpoint appositamente creati sono fondamentali.  Non c’è modo migliore per capire la gestione degli endpoint che provarla di persona: fai clic qui per una prova gratuita di NinjaOne e sperimenta la migliore soluzione disponibile. Ninja Endpoint Management è una soluzione di gestione degli endpoint basata al 100% sul cloud, con un’esperienza utente intuitiva e una console centralizzata.

Passi successivi

Per gli MSP, la scelta dell’RMM è fondamentale per il successo aziendale. Lo scopo principale di un RMM è di fornire automazione, efficienza e scalabilità in modo che l’MSP possa crescere con profitto. NinjaOne è stato classificato al primo posto nella categoria degli RMM per 5 anni consecutivi grazie alla nostra capacità di offrire agli MSP di ogni dimensione una piattaforma veloce, potente e facile da usare.
Per saperne di più su NinjaOne, fai un tour dal vivo o inizia la tua prova gratuita della piattaforma NinjaOne.

Ti potrebbe interessare anche

Vuoi diventare un Ninja dell’IT?

Scopri come NinjaOne può aiutarti a semplificare le operazioni IT.
Guarda una demo×
×

Guarda NinjaOne in azione!

Inviando questo modulo, accetto La politica sulla privacy di NinjaOne.

Inizia una prova gratuita della piattaforma RMM numero 1 su G2

Non è richiesta alcuna carta di credito e si ha accesso completo a tutte le funzionalità.

Termini e condizioni NinjaOne

Cliccando sul pulsante “Accetto” qui sotto, dichiari di accettare i seguenti termini legali e le nostre condizioni d’uso:

  • Diritti di proprietà: NinjaOne possiede e continuerà a possedere tutti i diritti, i titoli e gli interessi relativi allo script (compreso il copyright). NinjaOne ti concede una licenza limitata per l’utilizzo dello script in conformità con i presenti termini legali.
  • Limitazione d’uso: Puoi utilizzare lo script solo per legittimi scopi personali o aziendali interni e non puoi condividere lo script con altri soggetti.
  • Divieto di ripubblicazione: In nessun caso ti è consentito ripubblicare lo script in una libreria di script appartenente o sotto il controllo di un altro fornitore di software.
  • Esclusione di garanzia: Lo script viene fornito “così com’è” e “come disponibile”, senza garanzie di alcun tipo. NinjaOne non promette né garantisce che lo script sia privo di difetti o che soddisfi le tue esigenze o aspettative specifiche.
  • Assunzione del rischio: L’uso che farai dello script è da intendersi a tuo rischio. Riconosci che l’utilizzo dello script comporta alcuni rischi intrinseci, che comprendi e sei pronto ad assumerti.
  • Rinuncia e liberatoria: Non riterrai NinjaOne responsabile di eventuali conseguenze negative o indesiderate derivanti dall’uso dello script e rinuncerai a qualsiasi diritto legale o di equità e a qualsiasi rivalsa nei confronti di NinjaOne in relazione all’uso dello script.
  • EULA: Se sei un cliente NinjaOne, l’uso dello script è soggetto al Contratto di licenza con l’utente finale (EULA) applicabile.