Guarda una demo×
×

Guarda NinjaOne in azione!

Che cos’è l’XDR (Extended Detection and Response)?

Il panorama della cybersecurity è in continua evoluzione e quindi è fondamentale essere sempre all’avanguardia. Un termine che suscita grande interesse in questo ambito è XDR, ovvero Extended Detection and Response. Questo post illustra cos’è l’XDR, come funziona, i suoi vantaggi e come si distingue dal Managed Detection and Response (MDR) e dall’Endpoint Detection and Response (EDR).

Che cos’è l’XDR?

Extended Detection and Response (XDR) è una suite integrata di prodotti per la sicurezza che unifica il controllo e la visibilità su tutti i vettori di minacce, tra cui reti, e-mail, server, carichi di lavoro in cloud ed endpoint. L’XDR sfrutta l’intelligenza artificiale e l’automazione per rilevare, analizzare e rispondere alle minacce presenti nella tua infrastruttura IT.

Come funziona l’XDR?

L’XDR raccoglie e pone automaticamente in correlazione i dati provenienti da più livelli di sicurezza (endpoint, rete e cloud) per identificare le attività sospette. Utilizzando l’apprendimento automatico e l’analisi comportamentale, l’XDR può evidenziare le potenziali minacce e rimuoverle prima che causino danni.

Inoltre, la piattaforma fornisce ai team di sicurezza una visione completa dell’intero ambiente digitale, facilitando l’individuazione e la comprensione di tutto il contesto degli incidenti di sicurezza.

Vantaggi dell’XDR

  1. Miglioramento del rilevamento e della risposta: L’approccio unificato dell’XDR consente di rilevare e rispondere più rapidamente alle minacce correlando i dati provenienti da varie fonti.
  2. Maggiore efficienza: Grazie all’automazione delle attività di routine, l’XDR può consentire al team di sicurezza di dedicare il proprio tempo a problemi più complessi.
  3. Stack di sicurezza semplificato: L’XDR integra diverse soluzioni di sicurezza in un’unica piattaforma, riducendo la complessità e migliorando la gestibilità.
  4. Migliore visibilità: L’XDR fornisce una visione olistica del tuo ambiente IT, aiutandoti a comprendere l’intera portata e l’impatto degli eventi di sicurezza.

XDR a confronto con MDR e EDR: Qual è la differenza?

Sebbene XDR, MDR e EDR abbiano tutti l’obiettivo di proteggere le risorse digitali, lo fanno in modi diversi.

L’EDR si concentra esclusivamente sugli endpoint (dispositivi come computer e server). Monitora gli endpoint alla ricerca di segnali di minacce informatiche, offrendo visibilità sulle attività degli endpoint ma senza andare oltre.

L’MDR è invece un servizio. Un provider MDR utilizza una combinazione di tecnologie (tra cui l’EDR) per monitorare, rilevare e rispondere alle minacce per conto della tua azienda.

L’XDR compie un ulteriore passo avanti integrando più strumenti di sicurezza in un’unica piattaforma, fornendo rilevamento e risposta alle minacce completi in tutto l’ambiente IT. Questa ampia portata consente all’XDR di fornire una protezione più completa rispetto a MDR o EDR da soli.

Implementare l’XDR: una necessità per la tua strategia di cybersecurity

L’XDR è una soluzione innovativa che offre una sicurezza integrata e proattiva ai team IT. Fornendo una visione completa del panorama IT e automatizzando il rilevamento e la risposta alle minacce, l’XDR può migliorare in modo significativo la postura di cybersecurity dell’azienda. Poiché le minacce continuano a evolversi e a diventare più complesse, soluzioni come l’XDR saranno fondamentali per mantenere le strategie di difesa solide ed efficaci.

Vuoi diventare un Ninja dell’IT?

Scopri come NinjaOne può aiutarti a semplificare le operazioni IT.