Guarda una demo×
×

Guarda NinjaOne in azione!

Cos’è l’attacco ransomware WannaCry?

Il ransomware, un software dannoso progettato per bloccare l’accesso a un sistema informatico fino al pagamento di una somma di denaro, è una minaccia per gli utilizzatori di computer di tutto il mondo. Tra i più noti ransomware c’è WannaCry. Questo articolo fornisce un’analisi completa del ransomware WannaCry, del suo funzionamento, dell’impatto e dei modi per prevenire futuri attacchi ransomware.

Cos’è stato l’attacco ransomware WannaCry?

Quando si parla di attacco ransomware WannaCry ci si riferisce a un caso in cui il ransomware WannaCry è stato scatenato su scala globale. L’attacco ransomware WannaCry è avvenuto il 12 maggio 2017. Questo attacco ha colpito più di 200.000 computer in oltre 150 paesi diversi. L’obiettivo principale di questo attacco erano i computer che operano sulla piattaforma Microsoft Windows.

L’attacco è stato effettuato attraverso un exploit nelle vecchie versioni di Windows che non erano state aggiornate con le ultime patch di sicurezza. In particolare, l’exploit, noto come EternalBlue, sarebbe stato sviluppato dalla National Security Agency (NSA) degli Stati Uniti.

Come ha funzionato WannaCry?

WannaCry ha operato utilizzando l’exploit EternalBlue e una backdoor di Windows chiamata DoublePulsar per diffondersi. Una volta all’interno del sistema, WannaCry ha critpato i file per poi chiedere un riscatto in Bitcoin per la chiave di decriptazione. Il ransomware in quell’occasione ha preso di mira in particolare file con determinate estensioni, come .doc, .jpg, .mp4 e .xls.

Ciò che ha reso WannaCry particolarmente virulento è stata la sua capacità di autopropagarsi. Una volta infettato un sistema, ha tentato di diffondersi su altri sistemi vulnerabili della stessa rete o in modo casuale su Internet, aggravando la sua portata e il suo impatto.

Impatto del ransomware WannaCry

L’attacco ha causato interruzioni significative per numerose organizzazioni in tutto il mondo, tra cui, ma non solo, ospedali, aziende e agenzie governative. Le perdite finanziarie subite a causa delle richieste di riscatto sono state amplificate dalle interruzioni operative e di produttività, rendendo l’attacco ransomware WannaCry uno degli incidenti di cybersecurity più devastanti della storia.

Come prevenire un attacco ransomware come WannaCry

Prevenire è sempre meglio che curare, soprattutto per quanto riguarda gli attacchi ransomware. Ecco alcune misure per prevenire un futuro attacco ransomware:

  1. Aggiorna regolarmente il sistema operativo e il software: Molti attacchi ransomware, tra cui WannaCry, sfruttano vulnerabilità nei software obsoleti.
  2. Installa una soluzione antivirus affidabile: Il software antivirus è in grado di rilevare e bloccare le varianti note di ransomware.
  3. Backup dei dati: Backup regolari possono aiutarti a recuperare i tuoi dati senza dover pagare il riscatto.
  4. Fai attenzione alle e-mail e ai link sospetti: Il ransomware spesso si diffonde attraverso e-mail di phishing e siti web dannosi.

Cosa abbiamo imparato dall’attacco del ransomware WannaCry

Il ransomware WannaCry ci ricorda la crescente minaccia degli attacchi informatici. È fondamentale che gli utenti, sia singoli che organizzazioni, adottino misure proattive per garantire la sicurezza dei loro sistemi. Rimanendo informati e vigili, si può ridurre notevolmente il rischio di cadere vittima di questi attacchi.

 

Passi successivi

La creazione di un team IT efficiente ed efficace richiede una soluzione centralizzata che funga da principale strumento per la fornitura di servizi. NinjaOne consente ai team IT di monitorare, gestire, proteggere e supportare tutti i dispositivi, ovunque essi si trovino, senza la necessità di una complessa infrastruttura locale.

Per saperne di più su NinjaOne Endpoint Management, fai un tour dal vivo, o inizia la tua prova gratuita della piattaforma NinjaOne.

You might also like

Vuoi diventare un Ninja dell’IT?

Scopri come NinjaOne può aiutarti a semplificare le operazioni IT.