Guarda una demo×
×

Guarda NinjaOne in azione!

Che cos’è il DRaaS (Disaster Recovery as a Service)?

Nel mondo della tecnologia, le minacce ai dati sono sempre presenti. Queste minacce vanno dai disastri naturali agli attacchi informatici, e rappresentano un rischio significativo per le aziende. Ma non temere, perché esiste una soluzione che può aiutarti a salvaguardare i tuoi dati: Disaster Recovery come servizio (DRaaS).

Cos’è il disaster recovery come servizio

Il Disaster Recovery as a service (DRaaS) è un modello di servizio di cloud computing che consente alle aziende di eseguire il backup dei propri dati e dell’infrastruttura IT in un ambiente di cloud computing di terze parti. Fornisce alle organizzazioni un modo per recuperare i propri dati e sistemi in caso di disastro, sia esso dovuto a cause naturali o a minacce informatiche.

L’obiettivo principale del DRaaS è garantire che il ripristino dei dati e dei sistemi avvenga in modo rapido ed efficiente, riducendo al minimo i tempi di inattività e i costi associati. Questo servizio può essere automatizzato e organizzato in modo da non richiedere processi manuali per l’implementazione, e questo aspetto lo rende una soluzione interessante per le aziende di tutte le dimensioni.

L’importanza del DRaaS

L’importanza del DRaaS non può essere sottovalutata. In un’epoca in cui i dati sono un bene prezioso, la loro perdita può avere gravi conseguenze per un’azienda. Il DRaaS fornisce una rete di sicurezza, assicurando che le operazioni possano continuare anche quando si verifica un disastro. Aiuta a ridurre al minimo i tempi di inattività, a prevenire la perdita di dati e a mantenere la continuità aziendale.

Come funziona il Disaster Recovery as a service?

Il Disaster Recovery as a service funziona attraverso una combinazione di software, hardware e componenti di rete configurati per replicare i dati e le applicazioni critiche di un’organizzazione in un ambiente basato sul cloud. Nel modello DRaaS, i dati proprietari e l’infrastruttura IT di un’azienda vengono duplicati in tempo reale, assicurando così che sia sempre disponibile un backup aggiornato. La duplicazione avviene in modo continuo o a intervalli programmati in base alle preferenze e alle esigenze di ripristino dell’organizzazione.

In caso di disastro, le aziende possono effettuare il failover verso l’ambiente cloud, dove le applicazioni inizieranno a girare sui server basati sul cloud. Questo garantisce la continuità dei processi aziendali durante il ripristino dell’ambiente originale. Una volta che la situazione legata al disastro è stata risolta e i server originali sono di nuovo utilizzabili, le applicazioni e i dati possono essere ripristinati e riportarti dal cloud al sito primario.

L’intero processo può essere automatizzato impostando regole aziendali predefinite, il che significa che il failover verso l’ambiente cloud può essere attivato istantaneamente quando si verifica un disastro. Ciò consente tempi di ripristino decisamente più rapidi rispetto ai metodi tradizionali di disaster recovery e garantisce la continuità aziendale anche in caso di interruzioni impreviste.

Vantaggi e svantaggi del DRaaS

Come ogni tecnologia, anche il Disaster Recovery as a service presenta una serie di vantaggi e svantaggi.

Vantaggi

  1. Aumento dell’affidabilità e dei tempi di attività: Il Disaster Recovery as a service assicura che la vostra azienda possa continuare a operare anche dopo un disastro.
  2. Rapporto costi-efficacia: Con il Disaster Recovery as a service non è necessaria una costosa infrastruttura di disaster recovery in sede.
  3. Scalabilità: Con la crescita dell’azienda, la soluzione DRaaS può essere facilmente scalata per soddisfare l’aumento delle necessità.

Svantaggi

  1. Dipendenza da un fornitore terzo: La tua attività potrebbe subire un impatto se il tuo provider DRaaS riscontra dei problemi.
  2. Potenziali rischi per la sicurezza: Conservare dati sensibili fuori sede potrebbe esporli a minacce informatiche.
  3. Problemi di latenza: A seconda della posizione dei server del provider DRaaS, i problemi di latenza possono influire sulle prestazioni.

DRaaS e Backup as a Service

Sia il DRaaS che il Backup as a Service (BaaS) mirano a proteggere i dati, ma lo fanno in modi diversi. Il Backup as a Service archivia copie di dati che possono essere ripristinate in caso di perdita. Tuttavia, non fornisce un sito operativo secondario come il DRaaS. Il DRaaS non solo esegue il backup dei dati, ma replica completamente l’ambiente IT, garantendo una continuità aziendale senza interruzioni. Backup e disaster recovery sono concetti collegati che le aziende dovrebbero sempre considerare insieme.

Considerazioni sul DRaaS

Il Disaster Recovery as a Service è uno strumento fondamentale per le aziende che vogliono proteggere i propri dati e garantire la continuità aziendale. Sebbene esistano alcuni potenziali svantaggi, i vantaggi del DRaaS li superano notevolmente, rendendolo un ottimo investimento per le aziende di tutte le dimensioni. Comprendendo che cos’è e come funziona il DRaaS, le aziende possono prendere decisioni consapevoli sul loro piano di disaster recovery.

Vuoi diventare un Ninja dell’IT?

Scopri come NinjaOne può aiutarti a semplificare le operazioni IT.