Guarda una demo×
×

Guarda NinjaOne in azione!

Che cos’è una minaccia persistente avanzata (APT)?

L’era digitale ha portato numerosi progressi, ma ha anche inaugurato un’era di crescenti minacce informatiche. Una di queste minacce che si distingue per la sua complessità e il suo potenziale di danno è la minaccia persistente avanzata (APT). Queste minacce non sono attacchi informatici ordinari: sono sofisticate, implacabili e altamente dannose.

Che cos’è una minaccia persistente avanzata?

Una minaccia persistente avanzata è un attacco alla rete in cui una persona non autorizzata ottiene l’accesso a una rete e riesce a rimanere all’interno della stessa, senza che la sua presenza venga rilevata, per un lungo periodo. L’intento di queste minacce è solitamente quello di monitorare l’attività di rete, rubare dati o causare interruzioni e non necessariamente di causare danni immediati. Le APT sono spesso sponsorizzate da stati-nazione o da organizzazioni criminali, il che le rende estremamente organizzate e pericolose.

Caratteristiche di un attacco APT

Diverse caratteristiche distinguono gli attacchi APT dalle altre minacce informatiche. In primo luogo, le APT sono estremamente mirate e si concentrano su organizzazioni o individui specifici. Questa attenzione permette al criminale di non far rilevare la propria presenza per periodi più lunghi.

In secondo luogo, sono persistenti. A differenza di altri attacchi che cessano una volta individuati, le APT evolvono e si adattano, rendendo difficile la loro completa eliminazione.

Infine, sono avanzate. Utilizzano tecniche sofisticate e malware per penetrare le difese, spesso sfruttando vulnerabilità zero-day che non sono ancora state patchate.

Obiettivi comuni degli attacchi APT

Gli obiettivi degli attacchi APT sono tipicamente organizzazioni con informazioni di alto valore. Tra questi ci sono agenzie governative, industrie della difesa e grandi aziende. Tuttavia, le piccole imprese e gli individui non possono considerarsi al sicuro, soprattutto se collegati a organizzazioni più grandi o se possiedono dati preziosi.

5 passi per prevenire un attacco APT

  1. Aggiornamenti software e patch: È estremamente importante che il software venga aggiornato e patchato regolarmente. Seguendo le best practice di patch management, i professionisti IT prevengono lo sfruttamento delle vulnerabilità da parte dei criminali informatici.
  2. Monitoraggio dell’attività di rete: Un’attività insolita all’interno di una rete può essere rilevata attraverso un costante monitoraggio della rete. In questo modo è possibile identificare le eventuali minacce e prevenire gli accessi non autorizzati.
  3. Formazione dei dipendenti: La conoscenza è potere e, in questo caso, protezione. I dipendenti devono essere istruiti e formati costantemente sui pericoli dei tentativi di phishing e su come evitarli.
  4. Implementazione di un solido piano di risposta agli incidenti: Un piano completo di risposta agli incidenti è fondamentale nella lotta contro gli attacchi APT. Questo piano deve delineare le fasi di identificazione, contenimento, eliminazione della minaccia e di ripristino da un attacco. Inoltre, dovrebbe includere anche misure preventive per sventare attacchi futuri.
  5. Audit di sicurezza e regolari sessioni di valutazione del rischio: Sono necessari regolari audit di sicurezza e sessioni di valutazione del rischio per identificare potenziali vulnerabilità e lacune nell’infrastruttura di sicurezza. Le vulnerabilità e le lacune devono essere affrontate tempestivamente.
  6. Utilizzo di strumenti di protezione dalle minacce avanzate: Per combattere le minacce avanzate, sono necessari strumenti avanzati. L’implementazione di strumenti avanzati di protezione dalle minacce, che utilizzano il machine learning e l’intelligenza artificiale, può aiutare a identificare e ridurre il rischio collegato alle minacce prima che queste causino danni.

Minaccia persistente avanzata: Cosa possono fare i team IT

Sebbene le minacce persistenti avanzate rappresentino un problema significativo nell’era digitale, i team IT possono ridurre al minimo i rischi comprendendo la loro natura e implementando solide misure di prevenzione. Se sei consapevole delle minacce esistenti e utilizzi i giusti strumenti di sicurezza e le giuste soluzioni RMM, allora sarai in grado di impedire che le minacce alla sicurezza danneggino in modo significativo la tua azienda.

Vuoi diventare un Ninja dell’IT?

Scopri come NinjaOne può aiutarti a semplificare le operazioni IT.