Guarda una demo×
×

Guarda NinjaOne in azione!

Che cos’è il monitoraggio delle prestazioni delle applicazioni (Application Performance Monitoring, APM)?

Nel mondo in rapida evoluzione delle tecnologie informatiche, l’eccellenza nella fornitura di servizi è fondamentale. Un concetto che ha guadagnato terreno negli ultimi anni ed è diventato una parte cruciale dell’infrastruttura IT è il monitoraggio delle prestazioni delle applicazioni (APM). Ma cos’è esattamente l’APM e perché è così importante per i team IT? Approfondiamo i dettagli.

Che cos’è il monitoraggio delle prestazioni delle applicazioni?

Il monitoraggio delle prestazioni delle applicazioni (Application Performance Monitoring, APM) è la pratica di gestione delle prestazioni, della disponibilità e dell’esperienza utente delle applicazioni software. Utilizza il monitoraggio e la tracciabilità per rilevare e diagnosticare problemi complessi di prestazioni delle applicazioni e mantenere il livello di servizio previsto. L’APM è la conversione delle metriche IT in significato aziendale (cioè in valore).

Perché l’APM è importante per i team IT?

Nell’attuale era digitale, le aziende si affidano in gran parte alle applicazioni per funzionare in modo efficace. Eventuali tempi di inattività o problemi di prestazioni possono comportare perdite significative, tra cui la riduzione della produttività, l’insoddisfazione dei clienti e la potenziale perdita di entrate. È qui che entra in gioco l’APM. Fornisce ai team IT informazioni in tempo reale sulle prestazioni delle applicazioni, consentendo loro di identificare e risolvere i problemi prima che si ripercuotano sugli utenti finali o sulle operazioni aziendali.

Come funziona l’APM?

L’APM funziona raccogliendo dati da varie fonti, tra cui i log delle applicazioni, i dati dei server e l’attività degli utenti in tempo reale. Tali dati vengono successivamente analizzati per fornire informazioni chiave sulle prestazioni e sull’utilizzo delle applicazioni. Le informazioni possono essere utilizzate per identificare i punti dolenti, scoprire le anomalie, comprendere il comportamento degli utenti e altro ancora.

Esistono in genere cinque aspetti dell’APM:

  1. Esperienza dell’utente finale: Capire come le prestazioni delle applicazioni influenzano il comportamento degli utenti.
  2. Architettura dell’applicazione runtime: Scoprire e modellare i componenti e le dipendenze dell’applicazione.
  3. Transazioni aziendali: Tracciare e monitorare le transazioni definite dall’utente per identificare i problemi di prestazioni.
  4. Approfondimento sui componenti: Diagnosticare la causa principale dei problemi dell’applicazione.
  5. Analisi: Utilizzare i dati raccolti per l’analisi predittiva e la reportistica.

Vantaggi dell’APM

I vantaggi dell’implementazione dell’APM nell’infrastruttura IT sono numerosi.

  • Migliore esperienza dell’utente: Monitorando le prestazioni delle applicazioni in tempo reale, i team IT possono affrontare i problemi in modo proattivo, evitando che abbiano un impatto sull’esperienza degli utenti.
  • Maggiore efficienza operativa: Gli strumenti APM forniscono preziose informazioni che aiutano i team IT a ottimizzare le prestazioni delle applicazioni, riducendo il tempo e le risorse necessarie per la loro gestione.
  • Decisioni aziendali documentate: Con l’APM, le aziende possono capire come le prestazioni delle applicazioni impattano sulle loro attività e prendere decisioni basate sui dati per migliorare i processi e favorire la crescita.

Implementare l’APM: potenziare l’efficienza IT e la crescita aziendale

Il monitoraggio delle prestazioni delle applicazioni è uno strumento essenziale per qualsiasi team IT nel mondo di oggi. Consente di gestire in modo proattivo le prestazioni delle applicazioni, migliorando l’esperienza degli utenti, aumentando l’efficienza operativa e prendendo decisioni aziendali ponderate. Con la continua crescita della dipendenza dalle applicazioni digitali, aumenterà anche l’importanza dell’APM nel garantire che tali applicazioni forniscano il valore per cui sono state ideate.

Vuoi diventare un Ninja dell’IT?

Scopri come NinjaOne può aiutarti a semplificare le operazioni IT.