Più applicazioni, più problemi: la frammentazione del software sta mettendo in difficoltà il tuo team IT?

Frammentazione del software: quanto costa un software RMM

Che cos’è la frammentazione del software e perché oggi più che mai sta avendo un impatto sulle organizzazioni? Scopri le cause principali e il modo in cui i team IT possono riprendere il controllo.

Nel tentativo di andare di pari passo con l’evoluzione del mondo del lavoro e delle nuove tecnologie, un numero sempre maggiore di organizzazioni ha recentemente implementato diversi nuovi strumenti operativi. Questi nuovi strumenti hanno spesso uno scopo specifico o sono stati aggiunti per rendere i processi più efficienti. Nella maggior parte dei casi, tuttavia, i nuovi strumenti hanno semplicemente comportato l’aggiunta di altre responsabilità gestionali a un team IT già carico di lavoro e una maggiore frammentazione del software.

Oggi le aziende distribuiscono in media 89 applicazioni diverse (o addirittura 187 per le grandi imprese), il 30% delle quali sono in realtà duplicate o non aggiungono alcun valore specifico.

Questo problema, sempre più evidente, è noto come “software sprawl” (frammentazione del software) o “IT bloat”, e si verifica quando le organizzazioni costruiscono il loro stack di strumenti per supportare una serie di funzioni diverse, fino a quando lo stack non diventa troppo grande, dispendioso e ingestibile.

3 motivi per cui la frammentazione del software ci sta sfuggendo di mano

La frammentazione del software non è un problema recente, ma negli ultimi due anni ha interessato un numero molto maggiore di organizzazioni. Ecco alcuni motivi per cui potresti sentirti sopraffatto dal numero di strumenti che hai a disposizione:

  1. Aumento dei dipendenti ibridi e remoti Uno dei fattori che incide di più sulla frammentazione del software è il lavoro remoto. Ben il 74% delle aziende statunitensi utilizza o intende implementare in modo permanente un modello di lavoro ibrido. Con la transizione di un numero sempre maggiore di dipendenti verso un modello ibrido o completamente remoto, i team IT spesso faticano a ottenere la visibilità e la gestione degli endpoint di cui hanno bisogno. Questo ha portato all’utilizzo di un numero eccessivo di strumenti per le operazioni IT, e ha aumentato in ultima analisi il carico di responsabilità per i reparti IT.
  2. Problemi di sicurezza informatica Il lavoro a distanza comporta anche una serie di possibili vulnerabilità in più per le organizzazioni, rendendo insufficienti i precedenti metodi di protezione in materia di sicurezza informatica. Inoltre, gli attacchi alla sicurezza informatica continuano ad evolversi e a diventare sempre più avanzati. In media, le imprese dispongono di 29 strumenti di monitoraggio della sicurezza solo per proteggere l’azienda dalle minacce. Se a questi si aggiungono tutti gli altri strumenti operativi IT necessari per mandare avanti l’azienda, il numero può diventare davvero importante, e la frammentazione del software può iniziare a rappresentare un problema.
  3. L’evoluzione delle esigenze aziendali La tua azienda, dal punto di vista operativo, potrebbe essere diversa rispetto agli anni precedenti. Tra l’offerta di nuovi servizi o la vendita di nuovi prodotti, potrebbe essere stato necessario implementare nuovi strumenti in tutta l’organizzazione. Secondo i dati di una ricerca di HubSpot, ogni dipendente utilizza in media sei strumenti al giorno solo per svolgere il proprio lavoro. Anche se l’IT potrebbe non avere un’interazione diretta con ogni strumento su base giornaliera, è comunque responsabile delle valutazioni di sicurezza per le implementazioni di nuovi strumenti, dell’assistenza relativa alle potenziali integrazioni e altro ancora.

In che modo la frammentazione del software ha un impatto negativo sui team IT?

Purtroppo, più applicazioni i team IT si trovano a dover gestire, più l’efficienza, la sicurezza e il morale tendono a risentirne. Questi problemi possono avere un impatto significativo sulla tua attività:

$$$ Costi aggiuntivi $$$

Direttamente o indirettamente, la frammentazione del software contribuisce a una lunga serie di costi destinati a crescere:

  • Costi di licenza del software: La licenza di ogni applicazione per ogni utente ha un costo diretto. Più strumenti si implementano, più è probabile che i costi aumentino.
  • Costi di formazione e assunzione: Man mano che il tuo stack di strumenti cresce, il tuo team dovrà essere adeguatamente formato per sapere come utilizzare questi strumenti e per effettuare gli interventi di manutenzione richiesti. Questa formazione può richiedere tempo prezioso e comportare una perdita di produttività, oltre alla necessità di assegnare delle risorse.
  • Costi relativi all’efficienza: Un maggior numero di strumenti, in particolare se non integrati, può avere un impatto negativo sulla produttività. La necessità di passare continuamente da un’applicazione all’altra, di gestire le peculiarità degli strumenti e di avere a che fare con la mancata coerenza dei dati causata dalla frammentazione del software aggiunge difficoltà che si traducono in una perdita di produttività.
  • Costi di implementazione e integrazione: L’aggiunta di ulteriori strumenti al vostro stack comporta dei costi di implementazione. Le integrazioni tra sistemi hanno anche costi di configurazione e di manutenzione.
  • Costi legati al reporting: Per le aziende che devono presentare regolarmente dei report sui risultati della gestione IT e della sicurezza informatica, gli stack di gestione fortemente decentralizzati comportano costi di reporting significativi. Con sistemi così eterogenei, i report devono spesso essere estratti e uniformati manualmente, il che richiede tempo e risorse preziose.

Maggiore complessità di gestione

La gestione di uno stack IT eterogeneo e diversificato richiede una maggiore supervisione e al tempo stesso non fornisce una visione adeguata del modo in cui le attività di tecnici, reti e dispositivi vengono gestite.

Aumento dei rischi legati alla sicurezza

Avere a disposizione numerosi strumenti e quindi con una frammentazione del software aumenta le possibilità di attacco perché crea un numero maggiore di punti di ingresso, incrementando le probabilità di successo di un attacco. Molti strumenti IT richiedono inoltre autorizzazioni elevate, il che significa che saranno sempre un bersaglio per gli attacchi.

Conflitti e mancato allineamento tra i sistemi

Le informazioni fornite da soluzioni diverse e non integrate spesso non sono coerenti o possono addirittura entrare in conflitto, rendendo lenta e difficile l’organizzazione di un processo decisionale efficace. Queste informazioni frammentate tendono a non chiarire le cause principali di problemi e incidenti, rendendo più difficile la risoluzione tempestiva delle problematiche dell’infrastruttura aziendale e degli endpoint.

Come gestire con successo la frammentazione del software

Quindi, come si può risolvere il problema della frammentazione del software o come si può evitare che si verifichi? Centralizzando gli strumenti e creando uno stack maggiormente unificato, le organizzazioni possono lavorare in modo più efficace, spendere meno e ridurre al minimo i rischi complessivi per la sicurezza. In un sondaggio condotto su 700 clienti NinjaOne, abbiamo scoperto che centralizzare gli strumenti ha un impatto notevole sull’organizzazione:

  • I clienti che hanno sostituito gli strumenti attuali con NinjaOne sono riusciti a ridurre il loro stack del 40%
  • Il numero medio di strumenti è stato ridotto di 43 unità
  • Dopo l’implementazione di NinjaOne, la coesione dello stack di strumenti è passata da una valutazione di 4/10 a una di 7/10

Se ti sembra che il tuo stack di strumenti operativi IT sia un po’ sovraccarico e hai bisogno di consigli per centralizzare i tuoi strumenti, scarica la nostra nuova guida, Le insidie della frammentazione degli strumenti IT.   Per saperne di più sulla piattaforma di gestione unificata dell’IT di NinjaOne, clicca qui.

Passi successivi

La creazione di un team IT efficiente ed efficace richiede una soluzione centralizzata che funga da principale strumento di erogazione dei servizi. NinjaOne consente ai team IT di monitorare, gestire, proteggere e supportare tutti i dispositivi, ovunque essi si trovino, senza la necessità di una complessa infrastruttura locale.

Scopri di più su NinjaOne Endpoint Management, fai un tour dal vivoinizia la tua prova gratuita della piattaforma NinjaOne.

Ti potrebbe interessare anche

Vuoi diventare un Ninja dell’IT?

Scopri come NinjaOne può aiutarti a semplificare le operazioni IT.
Guarda una demo×
×

Guarda NinjaOne in azione!

Inviando questo modulo, accetto La politica sulla privacy di NinjaOne.

Termini e condizioni NinjaOne

Cliccando sul pulsante “Accetto” qui sotto, dichiari di accettare i seguenti termini legali e le nostre condizioni d’uso:

  • Diritti di proprietà: NinjaOne possiede e continuerà a possedere tutti i diritti, i titoli e gli interessi relativi allo script (compreso il copyright). NinjaOne ti concede una licenza limitata per l’utilizzo dello script in conformità con i presenti termini legali.
  • Limitazione d’uso: Puoi utilizzare lo script solo per legittimi scopi personali o aziendali interni e non puoi condividere lo script con altri soggetti.
  • Divieto di ripubblicazione: In nessun caso ti è consentito ripubblicare lo script in una libreria di script appartenente o sotto il controllo di un altro fornitore di software.
  • Esclusione di garanzia: Lo script viene fornito “così com’è” e “come disponibile”, senza garanzie di alcun tipo. NinjaOne non promette né garantisce che lo script sia privo di difetti o che soddisfi le tue esigenze o aspettative specifiche.
  • Assunzione del rischio: L’uso che farai dello script è da intendersi a tuo rischio. Riconosci che l’utilizzo dello script comporta alcuni rischi intrinseci, che comprendi e sei pronto ad assumerti.
  • Rinuncia e liberatoria: Non riterrai NinjaOne responsabile di eventuali conseguenze negative o indesiderate derivanti dall’uso dello script e rinuncerai a qualsiasi diritto legale o di equità e a qualsiasi rivalsa nei confronti di NinjaOne in relazione all’uso dello script.
  • EULA: Se sei un cliente NinjaOne, l’uso dello script è soggetto al Contratto di licenza con l’utente finale (EULA) applicabile.