Guarda una demo×
×

Guarda NinjaOne in azione!

Che cos’è un keylogger (o KeyStroke Logging)?

Le minacce alla sicurezza continuano a emergere e ad evolversi nel mondo digitale in continua evoluzione. Una di queste minacce è il keylogging, un’attività che potrebbe compromettere la privacy e la sicurezza dei tuoi dati. Questo articolo si propone di far luce su cosa sia un keylogger, sui suoi tipi, sul suo funzionamento e sui modi per rilevarlo.

Che cos’è?

Un keylogger, noto anche come keystroke logging, è un tipo di tecnologia che permette di registrare ogni tasto premuto sulla tastiera di un computer senza il consenso dell’utente. Questa azione di solito mira a ottenere l’accesso non autorizzato a dati sensibili come credenziali di accesso, numeri di carte di credito o altre informazioni riservate.

Tipologie

I keylogger possono essere classificati in due tipi principali: hardware e software.

Logger hardware

I KeyStroke Logging hardware sono dispositivi fisici collegati alla tastiera del computer o installati all’interno della tastiera stessa. Questi dispositivi memorizzano i dati registrati che possono essere successivamente recuperati dalla persona che li ha installati.

Logger software

I KeyStroke Logging software, invece, sono programmi installati sul computer di destinazione. Possono essere incorporati in malware o spyware e possono trasmettere i dati registrati a un server remoto gestito da un criminale informatico.

Come funzionano

Il processo di installazione di un keylogger varia in base al suo tipo. Quelli hardware richiedono l’accesso fisico al dispositivo di destinazione per essere installati. Quelli software, invece, possono essere installati da remoto attraverso e-mail di phishing, download dannosi o siti web compromessi.

Una volta installato, un keylogger inizia a funzionare silenziosamente. Ogni interazione con la tastiera viene registrata e memorizzata o trasmessa. In alcuni casi, i dati vengono inviati periodicamente via Internet alla persona che ha installato il programma, fornendo così una sorveglianza continua delle attività dell’utente.

Come rilevarli

L’individuazione di un KeyStroke Logging su un dispositivo o un sistema operativo richiede una combinazione di osservazione attenta, utilizzo di strumenti di sistema integrati e implementazione di software di sicurezza specializzati. Ecco un elenco completo di modi per rilevare un keylogger:

  1. Comportamento insolito del sistema: Un dispositivo che presenta un comportamento strano, con prestazioni lente, crash frequenti o applicazioni poco reattive, potrebbe indicare la presenza di un keylogger. Per individuare questi segnali è necessaria un’attenta osservazione.
  2. Controllo dei processi attivi: Ogni sistema operativo dispone di uno strumento per monitorare i processi attivi. In Windows è il Task Manager; in macOS è il Monitoraggio attività. I processi sconosciuti in esecuzione in background potrebbero essere dei KeyStroke Logging.
    • Windows: Premi Ctrl+Shift+Esc per aprire Task Manager. Cerca processi sconosciuti o sospetti nella scheda “Processi”.
    • macOS: Apri Applications > Utilities > Activity Monitor. Cerca processi sconosciuti.
  3. Analizzare il traffico di rete: I keylogger trasmettono i dati registrati su Internet. Monitorando il traffico di rete è possibile individuare connessioni in uscita insolite.
  4. Controllo dei file e delle directory di sistema: I keylogger si nascondono spesso nei file o nelle directory di sistema. Controlli regolari possono aiutare a individuare eventuali anomalie. Fai attenzione, però, perché una gestione impropria dei file di sistema può portare all’instabilità del sistema stesso.
    1. Utilizzo di software anti-keylogger: Sono disponibili software anti-keylogger dedicati, in grado di rilevare e rimuovere queste minacce. Questi strumenti funzionano effettuando una scansione dei keylogger noti e del loro comportamento.
  5. Scansioni regolari del sistema con software antivirus: I software antivirus sono in grado di rilevare una vasta gamma di malware, compresi i keylogger. Scansioni regolari del sistema possono aiutare a identificare e rimuovere queste minacce.

Proteggere i tuoi dati dai keylogger

I keylogger rappresentano una minaccia significativa per la privacy e la sicurezza dei dati. È essenziale capire cosa sono, come funzionano e, soprattutto, come individuarli. Rimanendo vigile e adottando misure precauzionali, potrai proteggere le tue informazioni sensibili ed evitare che finiscano nelle mani sbagliate.

 

Passi successivi

La creazione di un team IT efficiente ed efficace richiede una soluzione centralizzata che funga da principale strumento per la fornitura di servizi. NinjaOne consente ai team IT di monitorare, gestire, proteggere e supportare tutti i dispositivi, ovunque essi si trovino, senza la necessità di una complessa infrastruttura locale.

Per saperne di più su NinjaOne Endpoint Management, fai un tour dal vivo, o inizia la tua prova gratuita della piattaforma NinjaOne.

You might also like

Vuoi diventare un Ninja dell’IT?

Scopri come NinjaOne può aiutarti a semplificare le operazioni IT.